7 idee che rivoluzioneranno il mese di ottobre

Roland Wildberg
Siel Garrone
Di Roland Wildberg / Siel Garrone
Giornalista di viaggio (Berlino)
© Rene Kropp/eyeem.com

È arrivato il momento di partire! Non dimenticarti di mettere in valigia una felpa leggera, perché durante il mese di ottobre ci sono molte destinazioni in giro per il mondo dove ancora ti attendono bel tempo, giornate luminose e aria frizzante prima del ritorno delle giornate uggiose. Ecco alcune destinazioni che abbiamo scelto per te dove potrai godere appieno dell’ultimo scampolo d’estate prima dell’avvento dell’inverno

Milano, non solo shopping

© Claudio Baldini/shutterstock.com

Dopo un’estate passata in spiaggia a cercare riparo dall’afa, Milano è il luogo ideale per un weekend di fuga in città: ammira la vista del Duomo, la seconda chiesa più grande d’Italia dopo la Basilica di San Pietro da un punto d’osservazione d’eccezione, la terrazza all’ultimo piano de la Rinascente.

Il department store di fama mondiale ha aperto i battenti 100 anni orsono e grazie ai suoi numerosi negozi e boutique è una delle pietre miliari della città e un punto di riferimento per gli amanti di shopping e gastronomia. Qui potrai trovare brand all’ultima moda, gallerie d’arte e una splendida terrazza al settimo piano dove ti sembrerà quasi di poter toccare con mano il Duomo e la Madonnina.

Degusta dello champagne presso la prima Champagnerie firmata Moët & Chandon e deliziati con l’ampia selezione gastronomica che spazia dall’aragosta alla bistecca passando per sushi e prodotti locali. Ti consigliamo di dirigerti sulla terrazza intorno alle 12:00 per evitare la coda e godere della vista migliore sul Duomo.

Dopo un pranzo coi fiocchi e un espresso di rito, agevola la digestione passeggiando per la Mecca dello shopping distante solo pochi minuti a piedi: la Galleria Vittorio Emanuele II. La maestose arcate della galleria furono completate nel 1887 e riportate pochi anni fa all’antico splendore dai lavori di restauro sono un imperdibile capolavoro dell’architettura. Dopo un’indigestione di cibo e di shopping senti il bisogno di prenderti una pausa e dedicarti alla cultura? Assisti alla mostra-spettacolo dedicata a Chagall “Sogno d’una notte di mezza estate” che aprirà i battenti a partire dal 14 ottobre presso lo storico palazzo del Museo della Permanente, vicino alla stazione centrale. La mostra combina arte, musica e teatro e mira creare un nuovo modo di usufruire dell’esperienza artistica.

Un’altra attrazione da non perdere durante una visita a Milano è sicuramente il Cimitero Monumentale. Molto più di un semplice cimitero, questo spazio di 250 mila metri quadri è popolato da sculture realizzate da alcuni dei più grandi scultori del ‘900 chiamati ad esprimere le proprie riflessioni su un tema particolarmente impegnativo come quello della morte.

Suggerimento di soggiorno: Hotel Regina

La festa degli innamorati di Valencia

© Jorn van Maanen/flickr.com

A Valencia, allo scoccare della mezzanotte che segna il passaggio dall’8 al 9 di ottobre, il cielo è illuminato dalle luci dei fuochi d’artificio che danno inizio al “Giorno della comunità valenciana”, il quale coincide con la festa di Dioniso, il dio del vino e dell’estasi.

Conosciuta per essere una festa particolarmente adatta agli innamorati, l’usanza tradizionale conosciuta come Mocadorá vuole che il corteggiatore si rechi in uno dei molti negozi di dolci della città e si procuri alcuni dolci di marzapane, i quali, dopo essere stati avvolti in una sciarpa di seta, verranno consegnati all’innamorata. Una tradizione più lungimirante del regalare al proprio innamorato semplici fiori, destinati a durare ben poco nel clima torrido di Valencia. Visita le migliori pasticcerie della città come Trufas Martinez, Torreblanca o la Pastelería Notre Dame.

La Mocadorá inoltre, ha anche un retroscena politico: quando Valencia venne annessa al Regno di Spagna quasi 250 anni fa, fu proibito il tradizionale lancio di fuochi d’artificio durante le celebrazioni in onore della cristianizzazione della città avvenuta 800 anni prima. In segno di protesta, i fornai iniziarono quindi a sfornare i loro dolci a forma di razzi, forma che hanno mantenuto sino ai nostri giorni, sebbene in seguito il divieto sia stato rimosso e i fuochi che illuminano il cielo di Valencia siano ancora più splendenti che in passato.

Suggerimento di soggiorno: Catalonia Excelsior 

La VegFest di Londra

© blackbirdearlscourt.co.uk

Durante l’ultimo weekend di ottobre, si terrà a Londra la 5ª edizione della VegFest, la fiera di prodotti vegani più importante della città, organizzata per l’occasione presso lo storico spazio espositivo dell’Olympia London, a West Kensington.

Saranno presenti oltre 250 stand presso cui alcuni dei migliori ristoranti londinesi, artigiani e cuochi creeranno e reinterpreteranno una vasta gamma di prodotti disponibili per l’assaggio. Oltre a cioccolato, pane, sushi, bistecche e altre prelibatezze tutte rigorosamente vegane, saranno disponibili per l’acquisto molti altri prodotti “cruelty-free” (realizzati senza effettuare test sugli animali) come deodoranti, saponi e molto altro.

La fiera è anche una straordinaria occasione per un viaggio alla scoperta delle tradizioni gastronomiche di diversi paesi reinterpretate in chiave vegana, come le tortillas spagnole senza uova, il Moussakà greco senza carne tritata e i piatti classici della cucina italiana preparati evitando l’utilizzo di affettati. Dopo una giornata all’insegna delle degustazioni culinarie, cogli l’occasione per placare la tua sete con una pinta o due presso uno dei molti pub di West Kensington.

Suggerimento di soggiorno: Sloane Square Hotel

Birra gratis in Belgio

© Thomas Quine/flickr.com

Alzi la mano chi non conosce la passione per la birra del popolo belga, probabilmente seconda soltanto a quella per le patatine fritte. Nei migliori ristoranti del territorio belga troverai infatti la birra perfetta da abbinare a ogni pietanza presente sul menù. Non sei convinto? Dopo essere atterrato a Bruxelles, recati presso il Nuetnigenough o alla Brasserie de la Ville per ricevere consigli di esperti riguardo birre e gastronomia.

Non sei ancora convinto? Noleggia un’auto (ovviamente dopo aver smaltito l’effetto delle birre) e fai rotta in direzione ovest per 90 minuti: appena prima del confine francese troverai Poperinge, una piccola e idilliaca cittadina a poca distanza dal mare. Qui, l’ultimo weekend di ottobre si tiene il Beer Festival e fiumi di birra scorrono gratuitamente: potrai assaggiare ben 100 tipi di birre diverse prodotte da 25 birrifici differenti!

Suggerimento di soggiorno: Zoom Hotel

In mongolfiera nei cieli del New Mexico

© Kate Spiderman/eyeem.com

Il Deserto di Sonora, la Monument Valley e il Grand Canyon sono famosi in tutto il mondo per la loro straordinaria bellezza, ma non sono le uniche attrazioni naturali che ti attendono negli Stati Uniti se ti avventurerai a est di Phoenix. Lo stato del New Mexico è infatti conosciuto per la sua natura selvaggia e per gli ampi spazi, oltre a essere una meta meno battuta dai turisti rispetto ai parchi nazionali dell’Arizona. Il viaggio è relativamente breve e una volta arrivato troverai ad attenderti meraviglie della natura come le rocce di Malpais West o l’impressionante Vulcano Capulin, di cui potrai persino visitare l’interno del cratere.

Questo spettacolo naturale diventa ancora più stupefacente durante la Balloonfiesta che si tiene ad Albuquerque a metà ottobre, occasione in cui centinaia di mongolfiere sorvolano il deserto. Puoi scegliere se ammirare lo spettacolo dei palloni aerostatici che si librano in volo rimanendo al sicuro con i piedi per terra, oppure riservare un posto e assistere a questo straordinario show dall’alto (il prezzo varia a seconda della giornata ma le tariffe si aggirano intorno ai 325-450 dollari a persona). Lo spettacolo promette di essere stupefacente in particolare il 1°, il 2 e l’8 ottobre, giornate in cui durante l’esibizione tutti i piloti accenderanno e spegneranno all’unisono i bruciatori delle loro mongolfiere.

Inoltre, nel corso della manifestazione sono in programma anche fuochi d’artificio, spettacoli con giganteschi palloni da calcio, teste di animali, un camion dei pompieri e anche mongolfiere che formeranno figure particolari ed effettueranno manovre a distanza ravvicinata mentre sorvolano il deserto.

Suggerimento di soggiorno: Homewood Suites by Hilton Santa Fe-North

Il Festival delle zucche di Ludwigsburg

© petuniad/flickr.com

Quando l’autunno fa la sua comparsa, è praticamente impossibile non imbattersi nelle “Jack-o-lanterns”, le zucche lavorate a mano tipiche della festa di Halloween che affonda le sue radici nelle tradizioni celtiche. Questa usanza tipicamente anglosassone è ormai radicata anche in altre parti del mondo e in particolare nella la regione di Baden-Württemberg, nel sud della Germania. Presso la cittadina di Ludwigsburg infatti, che annovera tra le sue esportazioni proprio le celebri zucche, durante il mese di ottobre si tiene il Festival delle zucche.

Per l’occasione, un team di creativi ha realizzato gigantesche sculture utilizzando diverse varietà di zucche, come quelle rosse, bianche e nere, in aggiunta alle più classiche zucche arancioni.
Il tema della manifestazione di quest’anno è dedicato all’antica Roma e oltre che dalle vicende storiche trae ispirazione anche dai personaggi di Asterix e Obelix. Fedeli ricostruzioni delle milizie romane, incluse le classiche bighe e persino un acquedotto sono state riprodotte dagli artisti utilizzando questo ortaggio sorprendentemente versatile.

A fare da sfondo alle spettacolari decorazioni c’è inoltre il castello di Ludwigsburg con il suo parco, una delle residenze barocche più grandi d’Europa che merita sicuramente una visita. Con più di 30 ettari di giardini a disposizione, assicurati di scegliere con cura cosa vedere: qui troverai infatti diverse attrazioni tra cui la valle degli uccelli, la torre di Rapunzel e il Labirinto, oltre a un giardino delle fate costruito 70 anni fa che ancora affascina grandi e piccini.

Suggerimento di soggiorno: NH Hotel Ludwigsburg

Un altro volto di Phuket

© Rene Kropp/eyeem.com

La città di Phuket è conosciuta soprattutto per le sue spiagge e la lussureggiante vegetazione che la circonda, ma alla fine di ottobre l’attenzione è rivolta al “Nine Emperor Gods Festival”, una festa taoista celebrata in diversi paesi del Sud-est asiatico. Per oltre nove giorni i devoti si radunano qui e venerano gli dei e gli antenati in un’atmosfera simile a quella di un carnevale, ma con l’aggiunta di preghiere, canti, una rigorosa dieta vegetariana e anche pene corporali autoinflitte in stato di trance. Che si tratti di camminare sui carboni ardenti, perforare parti del corpo oppure fustigarsi, questo rituali esercitati in uno stato di trance sono ritenuti un mezzo per purificare lo spirito che, sebbene possano risultare cruenti per la nostra sensibilità occidentale, rimangono comunque uno spettacolo affascinante che offre diversi spunti di riflessione.

Oltre a queste manifestazioni, l’atmosfera delle celebrazioni e i tradizionali abiti bianchi ti offriranno un’immagine di Phuket molto diversa da quella di meta balneare. Anche se probabilmente parteciperai al festival solo in veste di spettatore e non dovrai osservare le 10 regole del Festival vegetariano, l’occasione per provare deliziose specialità gastronomiche preparate senza carne, pesce, uova e spezie è di quelle da non lasciarsi sfuggire. Il grosso del Festival vegetariano si tiene presso i 6 templi cinesi della città, ma il fulcro della manifestazione si trova presso il santuario di Jui Tui, non lontano dal mercato centrale.

Se non hai troppa voglia di sperimentare e desideri solamente del cibo Thai tradizionale (vegetariano e non), Phuket offre ristoranti ottimi ed economici in abbondanza: prova il Baan Noy, o per prelibatezze ad un prezzo economico, l’O-Oh Farm Ta-Eiad.

Suggerimento di soggiorno: Phuket City Meroom

Suggerimento di soggiorno: Quality Inn at International Drive


Nota: I prezzi si riferiscono a ricerche effettuate su KAYAK.it in data 07.09.2017. I prezzi sono indicati in EUR. I prezzi dei voli si basano su risultati di ricerche per voli di andata e ritorno in classe economica. I prezzi per pernottamento in hotel si riferiscono al costo di base per una camera doppia. I prezzi possono cambiare o non essere più disponibili.

Nome / email / commento non valido.

Google+