Taxi o treno? Come raggiungere il centro risparmiando

In attesa delle vacanze natalizie nulla di meglio che concedersi un weekend o una breve fuga autunnale alla scoperta di una nuova città o capitale europea. Per aiutare gli italiani a ottenere il meglio da queste brevi avventure, facilitate spesso dalle offerte voli presenti in periodi di bassa stagione, il motore di ricerca KAYAK.it, ha analizzato i dati relativi a costi e tempistiche per il trasferimento dall’aeroporto al centro città, valutando gli avvicinamenti più convenienti tra taxi e trasporto pubblico, così da risparmiare denaro per attività ben più divertenti in loco.

Gli aeroporti più vicini al centro: il primato è delle isole greche
Non sorprende che gli aeroporti più vicini alle città siano quelli sulle piccole isole: in particolar modo quelli di Mykonos e Corfù si trovano a minor distanza dal centro, solo 3 km, seguiti da Santorini (5 km) e Zante (6 km). Le isole greche sono pertanto un ottimo affare per chiunque consideri la vacanza sinonimo di comodità e di costi ridotti per il trasporto. Queste isole permettono infatti una spesa compresa tra 1 € e 2 € per avvicinarsi al centro con i mezzi pubblici, mentre il lusso di una corsa in taxi non supererebbe i 15 €.

Anche altre destinazioni europee offrono vicinanze vantaggiose: l’aeroporto di Lisbona dista solo 7 km dal centro e prevede un piccolo investimento di 1,90 € se si viaggia con mezzi pubblici. Seguono Ibiza, Copenaghen e Luqa (Malta), tutte ad una distanza di circa 8 km. Tra queste ultime, quelle che riscontrano il maggior vantaggio economico sono Ibiza, dove si spendono solo 3 € per i mezzi pubblici e Luqa, dove si richiedono solo 17 € per una corsa in taxi.

Mezzi pubblici più convenienti e a volte più rapidi del taxi
Ci sono città in cui è molto conveniente optare per il trasporto pubblico e questo è il caso di Copenaghen, dove i viaggiatori possono risparmiare 35 € evitando il taxi e guadagnando anche tempo: 13 minuti contro i 20 del traffico cittadino. Anche chi atterra a Parigi dovrebbe prediligere i mezzi pubblici che costano infatti quasi 50 € in meno rispetto al taxi.

Anche su Madrid i viaggiatori possono risparmiare prediligendo il trasporto pubblico e arrivando in centro in circa 45 minuti; chi ha più fretta e vuole dimezzare i tempi può optare per un taxi, raggiungendo il cuore della capitale spagnola in soli 20 minuti, ma dovrà investire 25 € in più. Un’occasione vantaggiosa si riscontra nella città di Berlino, dove si possono risparmiare circa 22 € viaggiando dall’aeroporto Tegel al centro città in treno piuttosto che in taxi, impiegando tra l’altro lo stesso tempo (20 minuti).

Se si guarda alla convenienza, sono ancora una volta le isole greche a dominare la classifica, questa volta per quanto riguarda i costi modici per il trasporto pubblico: Zante (1 €) e Santorini (1,20 €) si trovano rispettivamente al primo e al secondo posto, seguite da Valencia (1,45 €), Corfù (1,70 €) e Lisbona (1,90 €). Chi invece in vacanza ama concedersi il lusso di una comoda corsa in taxi, deve guardare a Lisbona, Santorini, Corfù e Zante: tutte città in cui il costo si aggira  attorno ai 10 €.

I costi più elevati per allontanarsi dall’aeroporto: Londra sul podio
I dati svelano inoltre quali sono le città che in generale presentano i costi più elevati per il trasporto dall’aeroporto alla città: in cima alla classifica svetta Londra, con 70 € per un taxi e 24,30 € per lo spostamento con i mezzi pubblici, seguita da Parigi con un costo di 60 € per una corsa e Copenaghen, dove il taxi richiede 40 €.
Aeroporti italiani: il taxi più caro è da Milano Malpensa
Guardando agli aeroporti del Bel Paese, Milano si conferma come città costosa da raggiungere, soprattutto in taxi. La situazione tuttavia cambia leggermente a seconda dell’aeroporto da cui si parte: Milano Linate offre un ottimo prezzo per chi viaggia con mezzi pubblici (2 €), così come Orio al Serio (5 €). Malpensa, invece, registra il prezzo più alto richiedendo una spesa di ben 13 € per i mezzi pubblici. Anche una corsa in taxi da questo aeroporto può risultare un investimento, 95 €. Si tratta del prezzo più alto tra gli aeroporti italiani, seguito da Orio al Serio (con 75 € in taxi) e dagli aeroporti romani con 48 € per una corsa.

Bologna, invece, risulta essere un’ottima meta per chi è in cerca di offerte: solo 2 € per 34 minuti a bordo di mezzi pubblici e 15 € per una corsa in taxi di 15 minuti. Anche Napoli Capodichino ha buone offerte, con un costo di 18 € per il trasferimento in taxi e 4 € per un viaggio con i mezzi pubblici, con una percorrenza in entrambi i casi di 18 minuti.


Cristina Nieddu, esperta di viaggio KAYAK
dichiara: “Prima della partenza, è utile informarsi per conoscere le effettive distanze tra l’aeroporto di arrivo e la città: diverse compagnie low cost, infatti, volano verso aeroporti piuttosto distanti dal centro e questo può rendere difficile e costoso il trasferimento. L’app di KAYAK offre diverse funzionalità che consentono al viaggiatore di risparmiare, ad esempio utilizzando KAYAK Explore, gli italiani possono trovare le migliori opzioni di volo che si adattino al proprio budget, indicando l’aeroporto di origine e scegliendo le offerte anche in base a quello di arrivo. In questo modo potranno risparmiare denaro da impiegare nell’attività che preferiscono per vivere appieno la destinazione.”

Puoi scaricare qui l’infografica completa.

Note di redazione:
Le analisi si basano su ricerche e click su KAYAK.it effettuate per gli aeroporti delle città europee più popolari tra gli italiani, per voli andata e ritorno. Le tempistiche e i costi di viaggio sono il frutto di ricerche effettuate nel mese di settembre 2017. Le informazioni sulle tempistiche possono variare. I prezzi sono soggetti a cambiamenti e variazioni e potrebbero non essere più disponibili.