Da KAYAK l’innovazione è di casa: Concorso Pitch Engine per start up

Il mondo delle start up berlinesi è guidato da una comunità di persone fortemente motivata e interessata ad apportare sostanziali innovazioni nell’ambito delle tecnologie online. Per questo KAYAK ha voluto creare un evento che incentivasse lo sviluppo di questa inclinazione e che, al tempo stesso, favorisse i vantaggi di un’interessante collaborazione interdisciplinare. Per questo, durante l’ultima edizione del “Teach Open Air” (TOA), KAYAK ha organizzato il Pitch Engine, un concorso per sviluppatori e programmatori finalizzato a presentare nuove idee di business.

Con lo scopo di promuovere innovativi progetti tecnologici in Germania, sei startup hanno gareggiato presentando progetti relativi alla gestione di geodati consigli di viaggio e tecnologie basate su archiviazione cloud. Il premio per il vincitore del concorso ha potuto lavorare per un mese come ospite nel Centro Tech KAYAK di Berlino, sfruttando anche la disponibilità delle risorse KAYAK per l’intero mese di settembre. Stefan Petzinger, vice presidente Brand Marketing per l’Europa, ha così commentato: “L’evento Pitch Engine e la partnership con TOA rispecchia la nostra volontà di supportare l’esclusivo e interessante ambiente delle start up berlinesi.”

Il vincitore del Pitch Engine è Top Place, un’applicazione che permette agli utenti di visualizzare informazioni relative a ristoranti, hotel, attività turistiche. Attraverso una mappa termica, il motore di ricerca mostra in un colpo d’occhio quali zone della città offrono più servizi e attrazioni, permettendo di capire subito quali sono le zone più interessanti in una città sconosciuta.

KAYAK pitch event-4436 Phillip Primus

Così continua Stefan: “Nel nostro ufficio di Berlino possiamo contare sull’esperienza di persone competenti e provenienti da ogni parte del mondo ed è fantastico vedere il loro interesse nei confronti di idee e progetti ambiziosi. Inoltre, ci piace pensare di offrire il nostro contributo al mondo elle start up belrinesi, offrendo esperienza e supporto.Il progetto è stato implementato durante la prima settimana. Attualememte, la mappa è stata localizzata per 30 diversi paesi del sito KAYAK.

Abbiamo chiesto al CEO e fondatore di TopPlace Alexis Batle, vincitore del concorso, alcune informazioni sulla sua esperienza a KAYAK.

Cosa ti ha spinto a partecipare al concorso KAYAK Pitch Engine?

KAYAK è una delle compagnie più innovative nell’ambito dell’industria travel, quindi il fatto che il nostro progetto sia stato scelto da una giuria di esperti del settore e la possibilità di ricevere interessanti feedback relativi al nostro lavoro era di per sé molto interessante. L’aver vinto e l’aver lavorato per un mese in stretto contatto con il team KAYAK si è rivelata un’opportunità ancora più vantaggiosa, al fine di migliorare il nostro prodotto e sviluppare collaborazioni.

KAYAK pitch event-4439 Phillip Primus

Raccontaci del tempo trascorso a KAYAK: quali sono stati i vantaggi di essere a stretto contatto con il loro team?

Dopo aver conosciuto i responsabili dei diversi team ed esserci stato spiegato come viene gestito da loro il lavoro, abbiamo suggerito di implementare un test del nostro progetto relativo alle mappe GeoPopularity. Le cose a KAYAK si muovono in maniera molto agile. In un giorno abbiamo avuto l’approvazione per procedere. Dal quel momento abbiamo lavorato all’integrazione di dettagli più tecnici relativi al back-end, aspetti legati all’interfaccia e alla localizzazione. Abbiamo anche ricevuto consigli da impiegati KAYAK che lavorano per Mobile, marketing e gestione dei dati e questo ci ha anche permesso di comprendere in maniera più dettagliata la complessità che ogni singola modifica del sito richiede. Decisamente è stata un’esperienza interessante e formativa.

Questa esperienza ti ha mostrato limiti relativi al tuo progetto oppure è stata l’occasione per affrontare nuove sfide?

Ci siamo preparati molto, creando un prodotto molto competitivo ma, ovviamente, non si può essere preparati al 100% per una nuova esperienza. Parte del nostro prodotto è rivolta all’utente finale e riguarda la grafica. Essere aperti nei confronti di consigli e feedback per implementarli velocemente nell’interfaccia ci ha mostrato come alcune modifiche possano aumentare il coinvolgimento degli utenti anche più del 100%. Quando si tratta di un prodotto online ogni cosa resta ad un solo click di distanza. Bisogna essere capaci di provare e muoversi in fretta, migliorando in fretta. Questo è proprio quello che abbiamo fatto. La prossima sfida sarà quella di comunicare in modo utile la precisione e l’effettivo risparmio di tempo per gli utenti. Nel frattempo, abbiamo realizzato un video (sito in inglese) per far comprendere l’idea.

A cosa ha portato la collaborazione con KAYAK?

Dopo una settimana KAYAK ha integrato la nostra mappa GeoPopularity per parte dei suoi utenti in US. Il servizio è stato poi esteso a tutti i 30 paesi in cui il sito KAYAK è localizzato.  Abbiamo anche deciso di continuare con l’integrazione di altri nostri prodotti. Il risultato finale dipenderà anche dai risultati ottenuti sul lungo raggio che possono essere visibili solo dopo un determinato lasso di tempo. Tuttavia, entrambi crediamo che questo servizio sia molto utile e che potrà essere un’ottima occasione per imparare.

Quale è il prossimo passo per TopPlace?

Stiamo preparando alcune nuove applicazioni, una delle quali si chiama Actual Neighborhoods (Quartieri reali). Non si tratta della classificazione ufficiale dei quartieri, ma della struttura sociale. Ad esempio: quali sono le aree più hipster o più eleganti in ogni città?

Un altro progetto consiste nell’analisi più dettagliata delle strade. Dal momento che sappiamo quali sono i luoghi più popolari di ogni città, stiamo raccogliendo più dati per definire in maniera più dettagliata ogni area. Ad esempio, immagina di sapere a colpo d’occhio non solo dove si trovino i migliori bar e locali in una città, ma anche quali tipo di persone visitano quali luoghi e quando. Lo scopo è quello di ottenere dati il più accurati possibile al fine di permettere agli utenti di poter massimizzare le proprie esperienze nella vita reale, in particolare quando si tratta di viaggi.